Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Eurolega ed 8° turno di Serie A1

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

SABATO 22 NOVEMBRE SI GIOCA IN EUROLEGA. IN SERIE A1 LE GARE DELL’OTTAVO TURNO RIPARTITE IN TRE GIORNI.

Sabato 22 novembre spazio alle gare di Eurolega: va in scena la terza giornata dei quattro gironi di qualificazione. Gioca sulla pista amica solo il Bassano che incontrerà la corazzata Barcellona. Non sarà partita facile, ma di sicuro spettacolo. Il Barcellona comanda il gruppo A in Eurolega a pari punti del Benfica, e comanda il campionato spagnolo con nove vittorie su nove partite. Nel gruppo B il Breganze condivide il primato con il Vic, e farà visita al Ginevra. La formazione svizzera, seconda nel proprio campionato a due lunghezze dal Basilea, non appare come ostacolo insuperabile. La classe dei rossoneri vicentini dovrà fare la differenza per non perdere la testa della classifica.
Davvero avvincente la gara tra il Liceo la Coruna e il Forte dei Marmi. Entrambe le squadre comandano a punteggio pieno il gruppo C. Se il Forte dei Marmi sta dominando in Italia, non è da meno la formazione spagnola che nel proprio campionato è seconda in classifica a tre punti dal Barcellona, con otto vittorie su nove gare disputate. E’ una gara da tripla, anche se i nazionali spagnoli in forza al Forte sicuramente daranno tutto per dimostrare che il campionato italiano non è inferiore a quello spagnolo e che la loro è stata una scelta giusta. Nel gruppo D gara facile per il Valdagno che incontrerà in trasferta a La Roche sur Yon il La Vendéenne. La formazione francese, quinta nel campionato transalpino a sette lunghezze dal Quevert, è ancora a zero punti e non potrà impensierire più di tanto i lanieri che appaiono di altra categoria.

Sempre sabato 22 novembre giocano le gare del massimo campionato italiano le squadre non impegnate in Eurolega o che le dovranno affrontare. Quattro gli incontri in programma e davvero interessanti, alcuni per risalire la china altri per rimanere nelle posizioni nobili della classifica. Il Viareggio gioca ancora in casa ed incontra il Follonica. Entrambe le squadre vengono da due sconfitte: l’una al primo stop casalingo e la seconda da una dura lezione nella seconda frazione di gioco. Il Viareggio, ancora privo di Montigel che sconta la seconda giornata di squalifica, farà il possibile per aggiudicarsi l’intera posta. Il Follonica sicuramente non vorrà buttare al vento quanto di buono fatto fino ad ora.
Il Lodi che affronta il Matera ha l’occasione per posizionarsi nei piani alti. Sta attraversando un ottimo momento e la vittoria esterna a Viareggio lo dimostra, con un Català in porta davvero in grande spolvero. Il Matera, che non ha ancora fatto punti fuori casa, dovrà invertire la rotta se vorrà recitare un ruolo autorevole.
Il Correggio riceverà la visita del Sarzana. Entrambe sono a quota sei in classifica, in una posizione non tranquilla e chi perderà potrebbe fare sonni non del tutto sereni. In entrambe, dopo un avvio promettente per gioco e risultati, qualcosa si è inceppato. Urge ritornare agli inizi. Stessa cosa per l’ultimo incontro in programma sabato tra il Pieve 010 ed il Giovinazzo. Ma se la squadra lombarda sta evidentemente pagando lo scotto per il salto di categoria, non altrettanto si può dire del Giovinazzo anche se la sua classifica non rispecchia quanto dimostrato.

Martedì 25 novembre altre due partite, e sarà un turno facile facile per il Bassano a Prato. A rendere interessante la serata c’è il derby della Valle dell’Agno tra il Trissino ed il Valdagno, ovvero lo scontro tra la difesa meno battuta del campionato e l’attacco stellare del Valdagno col duo Ordonez – Tataranni, che nell’ultimo turno in pochi minuti hanno letteralmente seduto i difensori del Follonica. Per il Trissino inizia il periodo di fuoco, dopo Valdagno infatti se la vedrà con Forte dei Marmi e Breganze e da come ne uscirà sapremo quanto vale.

Mercoledì 26 l’ultima gara e che scontro. A Breganze salirà il Forte dei Marmi, la seconda contro la prima, divise solo da tre punti. Per il Breganze l’occasione per l’aggancio in vetta, per il Forte dei Marmi la possibilità dell’allungo. Sicuramente sarà una partita dai contenuti importanti e lo spettacolo non mancherà, sia in pista che sulle tribune.

Share.