Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Ginevra e Coppa Italia

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

L’UNDER 17 DEL CARISPEZIA TRIONFA A GINEVRA NEL PRESTIGIOSO TORNEO MARCANTE.

La formazione Under 17 del Carispezia Hockey Sarzana bissa il successo della passata stagione e trionfa a Ginevra nel prestigioso Torneo Marcante. La formazione di Fabrizio Bassani, dopo un inizio in salita in seguito alla sconfitta subita contro la formazione spagnola del Villanova, ha vinto tutte le gare per poi battere in finale i tedeschi dell’ RSC Darmstadt che a loro volta avevano eliminato gli spagnoli del Villanova in semifinale. La formazione rossonera si è presentata alla kermesse svizzera orfana del portiere Alessio Perroni e degli esterni Zeriali e Tavoni sostituiti per l’occasione da due atleti dell’ Alimac Forte dei Marmi: Cosimo Mattuggini e il portiere Leonardo Bertozzi. Il Carispezia ha conquistato pure un piccolo primato: in 43 anni di vita del torneo mai nessuna formazione era riuscita a vincerlo per due edizioni consecutive (nella foto la formazione under 17 dopo la premiazione).

LA FORMAZIONE UNDER 17 CONQUISTA L’ORO AL TORNEO “MARCANTE” BATTENDO IN FINALE I TEDESCHI DELL’ RSC DARMSTADT.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Bertozzi (Franceschini), Pauletta, Rispogliati, Zanfardino, Noce, Mattuggini, Piccini. Allenatore Fabrizio Bassani

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – VILLANOVA 2 – 11
Inizio disastroso per la formazione di Fabrizio Bassani che si fa travolgere dagli spagnoli del Villanova. Il tecnico sarzanese schiera Franceschini, Piccini, Pauletta, Rispogliati e Zanfardino. L’inizio della gara è da incubo per i rossoneri e il Villanova in meno di cinque minuti batte per quattro volte Franceschini. Reazione de sarzanesi ma sono ancora i catalani a trovare la via della rete. Piccini al 14’,40” segna il primo gol rossonero della manifestazione ma è solo un’illusione perché nell’arco di pochi secondi ancora due reti spagnole che fissano il finale del primo tempo sul punteggio di 7 a 1 a favore del Villanova. Nel secondo tempo Bertozzi prende il posto di Franceschini tra i pali, il copione della gara non cambia e i catalani trovano ancora la via della rete portandosi sul parziale di 10 a 1. L’orgoglio rossonero porta alla seconda rete per la formazione di Bassani quando Zanfardino offre uno splendido assist a Rispogliati per la rete del 10 a 2, poi, prima del suono della sirena finale, ancora il rete il Villanova e punteggio che si chiude con la vittoria degli spagnoli con il risultato di 11 a 2.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – MONTREAUX 9 – 1
I sarzanesi nella seconda partita sfidano gli svizzeri del Montreaux. Bassani schiera Bertozzi Piccini Pauletta Rispogliati Zanfardino. Sarzana che parte a handicap e dopo 44” subisce la rete elvetica, la formazione rossonera reagisce di impeto, i giovani rossoneri vogliono cancellare la partita dell’esordio e dopo 13 secondi trovano la rete del pari con Piccini, servito da Rispogliati; non passa neppure un minuto che ancora Piccini sfrutta un prezioso assist di Pauletta e porta in vantaggio i sarzanesi. All’ 8’55” è di nuovo Piccini a segnare la terza rete personale, poi al 9’,21” serve un bellissimo assist a Rispogliati per la rete del 4 a 1. Al 10’,22” prima rete del torneo per il versiliese Mattuggini, infine rete di Pauletta su assist di Zanfardino che porta il parziale sul 6 a 1 a favore della squadra di Fabrizio Bassani  punteggio con il quale finisce il primo tempo. Riprende la partita con Franceschini che sostituisce Bertozzi a difesa della porta. Al 19’,25” rigore per il Sarzana va alla trasformazione Zanfardino ma il portiere elvetico si oppone, ancora una doppietta dello scatenato Piccini e un sigillo di Noce intramezzate da due reti svizzere che fissano il punteggio finale sul 9 a 3 a favore del Carispezia Hockey Sarzana.

SEMIFINALE
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – GINEVRA 5 – 2
Semifinale contro i padroni di casa del Ginevra. Bassani schiera Bertozzi, Piccini, Pauletta, Rispogliati, Zanfardino. Partita subito vibrante con i padroni di casa che colpiscono il palo dopo pochi secondi di gara. Al 3’,13” il Sarzana si porta in vantaggio con Piccini che sfrutta al meglio un assist di Zanfardino. Non passa neppure un minuto che il Ginevra usufruisce di un tiro di rigore ma Bertozzi si esalta e respinge la conclusione dal dischetto, partita intensa con i portieri sugli scudi, al 13’,18” punizione di prima per il Sarzana che Piccini trasforma in rete portando i rossoneri sul doppio vantaggio. Poi ancora un rigore per i padroni di casa che mettono a lato la battuta, una traversa del Sarzana poco prima del suono della sirena che manda le squadre negli spogliatoi con la formazione di Bassani in vantaggio per 2 a 0. Riprende la partita tra i pali del Sarzana c’è Franceschini, dopo 45” i padroni di casa rientrano in partita mettendo a segno la rete del 2 a 1. E’ il momento di Cosimo Mattuggini che chiude la semifinale mettendo a segno una tripletta personale sfruttando dapprima l’assist di Rispogliati, poi quello di Piccini e infine quello di Zanfardino. Reazione del Ginevra ma Franceschini è bravo da par suo, l’estremo rossonero deve capitolare al 25’,41” ma poi è impeccabile suggellando la sua prestazione al 29’ 49” quando para un tiro di rigore fissando il punteggio finale sul 5 a 2 a favore del Carispezia che si qualifica per la finalissima 1° e 2° posto.

FINALE 1-2° POSTO
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – RSC DARMSTADT 2 – 1
Finalissima contro i tedeschi del RSC Darmstadt che a sorpresa hanno eliminato gli spagnoli del Villanova in semifinale. Bassani schiera Bertozzi, Piccini, Pauletta, Rispogliati, Zanfardino. Partita molto bella con i portieri impenetrabili, il portiere tedesco è un gigante che con la sua enorme stazza copre completamente lo specchio della porta. Nulla da fare per gli attaccanti e le due squadre vanno al riposo con il punteggio di 0 a 0. Nel secondo tempo tra i pali del Sarzana c’è Franceschini al posto di Bertozzi. Tedeschi in vantaggio al 16’,05” con una bellissima azione corale. Sul vantaggio tedesco ancora i portieri protagonisti sino al 24’,50” quando i rossoneri trovano la via del pareggio con un’azione personale di Piccini e, a meno di 2 minuti dal suono della sirena, lo stesso Piccini serve un prezioso assist a Rispogliati che porta i sarzanesi in vantaggio. Due minuti con il cuore in gola e con i rossoneri stoici a contenere le sfuriate tedesche ma il suono della sirena sancisce la vittoria del Carispezia Hockey Sarzana nella 43a edizione del “Torneo Marcante” di Ginevra. Il Carispezia ha conquistato pure un piccolo primato: in 43 anni di esistenza del torneo mai nessuna formazione era riuscita a vincerlo per due edizioni consecutive.

IL CARISPEZIA HOCKEY SARZANA UNDER 15 ALLE FINALI DI COPPA ITALIA A BASSANO.

Il Carispezia Hockey Sarzana  Under 15 alle finali di Coppa Italia che si disputano a Bassano del Grappa nel week-end dal 22 al 24 Maggio. La formazione è diretta personalmente dal Presidente Maurizio Corona che è ritornato in panchina nelle vesti di allenatore a distanza di anni 12 anni (stagione 2002-03 alla guida della formazione della serie A2 dell’ Hockey Sarzana). La formazione rossonera si è classificata quarta nel girone tosco ligure, disputando un ottimo campionato.“Queste finali le abbiamo meritate in pista anche se arrivate da un ripescaggio – dichiara Maurizio Corona – abbiamo giocato alla pari di tutti, in tutta la stagione abbiamo sbagliato di fatto solo una partita, sono entusiasta dei miei ragazzi, sono stati fantastici, mi hanno seguito , nonostante io sia molto esigente e non sia un carattere facile in panchina, sono veramente orgoglioso di loro”. La formazione rossonera è stata inserita nel girone con Amatori Modena e Trissino e il debutto è previsto per venerdì 22 Maggio alle ore 18,30 contro l’Amatori Modena al PalaSind di Bassano (nella foto la formazione del Carispezia Hockey Sarzana durante un time-out) .

time out sarzana

“Io sono ancora qua………eh già………” il leitmotiv della celebre canzone di Vasco Rossi si addice perfettamente al presidente Maurizio Corona che in questa stagione è ritornato in panchina a distanza di dodici anni guidando la formazione under 15 ed ha subito centrato la qualificazione alle Finali Nazionali di Coppa Italia. E sembra quasi un destino che le finali si giochino proprio a Bassano del Grappa dove il mister rossonero perse la finale scudetto contro il Roller Bassano nella stagione 2001-2002 esattamente con la categoria under 15. Poi, proprio in quell’anno, Maurizio Corona aveva accettato la proposta di prendere la guida di tutta la società, vestendo il ruolo di presidente al posto del dimissionario Ferrari. Ma il suo amore per la panchina evidentemente era solo sopito e lo ha riportato in pista in questa stagione. “Siamo stati ripescati ma queste finali le abbiamo meritate ampiamente, quando ho deciso di guidare questa squadra, qualche “sapientone” diceva che saremmo arrivati nelle ultime posizioni del Campionato Tosco-ligure, io invece ero certo che se i ragazzi mi avessero seguito ci saremmo tolti molte soddisfazioni – dichiara il presidente – allenatore Maurizio Corona –  questi ragazzi hanno fatto miracoli. Abbiamo giocato con un portiere, Pietro Pelaia, che pattina da due anni e sta in porta da poco più di uno e che è migliorato giorno per giorno, con atleti che sono diventati parte integrante del gruppo e se oggi mi dovessero chiedere a chi darei la palma dei migliori della stagione, senza nulla togliere agli altri, direi Leonardo Bagnone e Liam Di Siena per come sono cresciuti durante tutto questo anno. Abbiamo giocato alla pari di tutti – conclude Corona – in tutta la stagione abbiamo sbagliato di fatto una partita, sono entusiasta dei miei ragazzi, sono stati fantastici, mi hanno seguito , nonostante io sia molto esigente e non sia un carattere facile in panchina, sono veramente orgoglioso di loro. La formazione di Maurizio Corona arriva a queste finali nazionali di Coppa Italia per il ripescaggio avvenuto dopo la rinuncia dell’avente diritto del gruppo 5 a partecipare con la propria formazione e quindi la scelta della Federazione è caduta sul girone tosco-ligure per il maggior numero di squadre rispetto ad altre zone.
Ma veniamo ai protagonisti che proveranno a compiere un miracolo sportivo e a conquistare la Coppa Italia in terra veneta: il portiere Pietro Pelaia che si è trovato insignito del ruolo di titolare della formazione a poco più di anno dall’inizio della sua attività di portiere e che ha migliorato, grazie al suo impegno e alle cure del preparatore Alessandro Ricci, giorno dopo giorno fino a dare ai propri compagni una buona sicurezza.  Matteo Tavoni ,giocatore protagonista anche nella categoria Under 17 in cui ha conquistato l’accesso alle finali nazionali,   è il capocannoniere e il leader di questa formazione. Matteo Silvi, difensore roccioso e generoso, in pista mette la sua grinta a disposizione della squadra. Alessandro Ungari,  giocatore tecnico e dotato di un tiro fortissimo. Liam Di Siena, il difensore rossonero è una pedina fondamentale della formazione di Corona, ha la grandissima dote di recuperare palline. Leonardo Bagnone è la stata la grande sorpresa della stagione ha giocato un buon campionato in cui  è andato a segno regolarmente. Kail Galeazzi Trimming, tatticamente molto intelligente e, nonostante i problemi fisici che quest’anno si è trovato ad affrontare, ha dato il suo contributo alla causa. Chiudono la rosa i due under 13 Flavio Del Gatto e Leonardo Tonelli, protagonisti nella loro formazione che si sono messi a disposizione, quando chiamati, anche della formazione under 15. Per ultimo, ma non per importanza, il collaboratore tecnico di Maurizio Corona, Carlos Sturla: il mister italo argentino ha messo a disposizione la sua sapienza tecnica in quella che è stata una grandissima impresa. La formazione rossonera è stata inserita nel girone con Amatori Modena e Trissino ed il debutto è previsto per Venerdì 22 Maggio alle ore 18,30 contro l’Amatori Modena al PalaSind di Bassano.

Hockey Sarzana

Share.