Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Intervista a Mastrotto prima della Coppa Italia Trissino – Lodi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

TRISSINO (VI) – Siamo pronti, quindi… apriamo il sipario! Inizia Venerdì 01 Marzo la fase finale della Coppa Italia di Serie A1, A2 e Femminile, e il Pala Dante di Trissino si prepara a fare da splendida cornice per un evento che catalizzerà l’attenzione di tutta l’Italia hockeistica. L’Hockey Trissino è pronto a mettersi completamente in gioco nella manifestazione organizzata tra le mura amiche. Come ottava classificata nella griglia di partenza della coppa, gli toccherò di diritto giocare nei quarti di finale contro la prima della classe, che risponde al nome di Amatori Lodi. I giallorossi sono i favoriti d’obbligo di questa competizione, forti del primo posto in classifica, di un roster stellare e di un bagaglio di esperienza e talento assolutamente invidiabile. Primo posto in campionato con 51 punti in 21 partite, frutto di 15 vittorie, 6 pareggi, e ancora 0 sconfitte. Si, i giallorossi sono attualmente l’unica squadra che ancora non ha conosciuto il sapore del ko in questa stagione. Il Trissino, consapevole di partire senza i favori del pronostico, si presenterà in campo determinato a giocarsi fino in fondo il “fattore Pala Dante”. I numeri dicono che i blucelesti di Barcelò Perez sono ottavi con 31 punti, frutto di 9 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte. Nell’unico precedente stagionale, il Lodo ha espugnato il Pala Dante per 4-2, al termine però di una partita tiratissima. La speranza è che il Trissino possa ripetere una prestazione del genere e quanto meno mettere in difficoltà la corazzata giallorossa. Ne abbiamo parlato col presidente del GS Hockey Trissino, Matteo Mastrotto.

 

Matteo Mastrotto, ci siamo! Tutto è pronto per la Coppa Italia che si giocherà al Pala Dante di Trissino. A che punto è la preparazione dell’evento?

“La preparazione è a buon punto siamo in tabella con i tempi, e siamo sicuri che offriremo uno spettacolo sportivo di primissimo livello. Anche l’accoglienza sarà ottimale”.

Cosa rappresenta per la città di Trissino e per la provincia di Vicenza ospitare una manifestazione di così grande importanza nazionale?

“E’ la prima volta che la fase finale della Coppa Italia si svolge in Veneto: per noi è un sogno e un grande onore averla portata a Trissino. Spero che porti molto entusiasmo attorno a questo sport che reputo tra i più spettacolari”.

Quali saranno le aspettative con cui l’Hockey Trissino, squadra di casa, si presenterà a questa manifestazione?

“Sono partite secche, quindi per me può succedere di tutto: l’anno scorso l’ha vinta la padrona di casa che non era tra le favorite. Insomma, sognare non costa niente”.

Che invito ti senti di lanciare al pubblico trissinese, vicentino e non solo affinché il colpo d’occhio del Pala Dante sia di primissimo livello?

“Penso che grazie a questa manifestazione vedremo il Pala Dante pieno zeppo di tifosi e curiosi; spero ci sia sportività anche sugli spalti perché deve essere anche una festa oltre che uno spettacolo sportivo”.

Una semplice e veloce domanda sportiva: chi vincerà questa Coppa Italia?

“Se devo rispondere da tifoso dico Trissino…”

Responsabile Comunicazione GS Hockey Trissino

Share.