Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Sarzana smarrisce la via del goal Vercelli ringrazie e vince

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Amatori Vercelli più concreto supera Carispezia. Serata storta quella dei rossoneri in gol con Perroni e Rampulla. La sconfitta patita sulla pista di Vercelli ci può anche stare ma il Carispezia Sarzana visto in terra piemontese è il lontano parente della squadra che ha fatto incantare nelle prime cinque giornate di campionato. Comunque vittoria meritata dei piemontesi. (nella foto Andrea Perroni ha messo a segno la rete dell’ ex).

AMATORI VERCELLI – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 5 – 2  (2 – 2)

AMATORI VERCELLI: Da Silva Veludo (Marcon), Milani (2), Tarsia, Brusa (2), Raffaelli, Raffaelli (1), Mendes, Tumelero, Ballestero, Ferrari. Allenatore: Sergio Silva.
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati, Perroni (1), Ipinazar, Rossi, Borsi, Pistelli, Fantozzi, Rampulla (1). Allenatore: Alessandro Bertolucci.
Arbitri: Sig. Di Domenico di Coreggio (RE) – Sig. Rago di Giovinazzo (BA) ausiliari Sig. Rondina di Vercelli (VC).

Amatori Vercelli più concreto supera Carispezia. Serata storta quella dei rossoneri in gol con Perroni e Rampulla. La sconfitta patita sulla pista di Vercelli ci può anche stare ma il Carispezia Sarzana visto in terra piemontese è il lontano parente della squadra che ha fatto incantare nelle prime cinque giornate di campionato. Comunque vittoria meritata dei piemontesi. Alla base di grandi affermazioni ci sono spesso sonore sconfitte. Perché un fallimento può anche trasformarsi in un incentivo per chi l’ha subito. L’importante è prendere l’insuccesso per il verso giusto e non arrendersi mai.  – esordisce così il Presidente Maurizio Corona – sono comunque molto arrabbiato, sapevamo della delicatezza di questa partita e non siamo stati in grado di fare in pista quello che, invece, dovevamo e sappiamo offrire. Si poteva perdere ma non in questo modo. Ho visto una squadra molle, senza voglia di lottare e questo non va bene.- Corona si sofferma anche sull’Amatori Vercelli – Non ha rubato assolutamente nulla, ha giocato una buona partita anche se noi li abbiamo aiutati. Vercelli ha un grande portiere che questa sera, in determinati momenti della gara, ha fatto la differenza. – Il Presidente rossonero torna poi a parlare del momento della sua squadra – un Presidente serio nei momenti di difficoltà si deve caricare il fardello delle critiche sulle proprie spalle, lasciate stare il mister e i miei ragazzi – continua il Presidente – contro il Vercelli abbiamo perso una partita ma con questo non abbiamo certamente perso tutto quello che di buono abbiamo fatto sino ad ora, siamo solamente alla sesta giornata, abbiamo dieci punti in classifica e tutto un campionato davanti.” Il Presidente Maurizio Corona è un fiume in piena e conclude “ io sono stanco di ripetermi nel proclamare che questa squadra è stata costruita unicamente per cercare di conquistare la salvezza magari all’ultima giornata ed è ridicolo che squadre costruite con ben altri obiettivi si mettano a fare paragoni, o addirittura si mettano in competizione con il Sarzana. ORA occorre un buon bagno di umiltà. Una serata storta può e deve essere messa in preventivo. In troppi sono apparsi sottotono ed il gioco, di conseguenza, è apparso poco brillante, costellato di imprecisioni soprattutto sotto la porta avversaria. Il computo delle occasioni mancate a tu per tu con Da Silva sono state numerose. Fra queste quelle capitate a Pistelli (almeno un paio), Rampulla (altrettante) Rossi, Fantozzi e Ipinazar. Davanti al portiere non sono stati capaci di ’cacciarla’ in fondo al sacco. L’Amatori Vercelli, invece, molto ordinato e preciso, ha ’forato’ Corona in cinque occasioni. Intendiamoci, nulla di irreparabile, ma occorre resettare al più presto la cabina di regia per riprendere a correre e giocare come i rossoneri hanno fatto vedere nelle precedenti occasioni. L’impegno di sabato prossimo in Europa Cup a Parigi potrebbe fare proprio al caso della squadra di Bertolucci. Veniamo alla gara: Sergio Silva schiera un starting-five con Milani insieme a Brusa sulla linea d’attacco, in difesa la coppia Ballestero, e Raffaelli con Da Silva a difesa della porta e a disposizione Mendes, Ferrari, Tumelero, Tarsia e il secondo portiere Marcon. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Perroni, Rossi, Rampulla e Borsi. Per la cronaca gara che in partenza sembra agevole per la squadra di Bertolucci che mette in difficoltà i padroni di casa. Al 10’,11” il Vercelli trova la rete del vantaggio, coast to coast di Raffaelli che dal vertice dell’area serve con un preciso assist un liberissimo Milani che da due metri da Corona gira di prima intenzione la palla in rete. Non passa neppure un minuto che Carispezia pareggia con Perroni, l’ex protagonista della promozione vercellese lascia partire un tiro dalla distanza che batte Veludo. Al 13’,34” rossoneri in vantaggio Rampulla parte in velocità e Ballestero commette un fallo plateale per fermarlo, gli arbitri decretano il tiro di prima e l’espulsione per lo spagnolo. Si incarica della trasformazione lo stesso Rampulla che fa secco Veludo e porta in vantaggio la formazione del presidente Corona. Da quel momento la formazione rossonera cala il sipario, il Vercelli si riorganizza e comincia a macinare gioco. Al 14’,53” cartellino blu per Ipinazar, e tiro di prima affidato a Mendes, Corona è molto bravo e respinge la conclusione del Portoghese. Ma sulla superiorità numerica Brusa, da posizione centrale lascia partire una fucilata a due metri dall’area di rigore che batte Corona e riporta il punteggio in parità. Ancora occasioni da una parte e dall’altra con i portieri in evidenza sino al suono della sirena che fissa il parziale del primo tempo con il punteggio di 2 a 2. Nel secondo tempo i rossoneri si sono complicati la vita, tanto da non essere più capaci di inquadrare la porta vercellese. Al 31’,56” i padroni di casa si portano in vantaggio, gli arbitri vedono (solo loro) una scorrettezza di Rossi su un giocatore vercellese e puniscono il rossonero con il cartellino blu e il tiro di prima che Milani mette alle spalle di Corona. Sarzana reagisce in maniera scomposta e porge il fianco ai Vercellesi, che si presentano più volte di fronte a Corona. I padroni di casa usufruiscono anche di un tiro di rigore batte Raffaelli ma Corona devia sulla traversa. Al 38’,50 ancora un Raffaelli scatenato cavalca tutta la pista e poi lascia partire una fucilata che batte Corona. Sul quattro a due Carispezia reagisce e crea almeno cinque o sei occasioni ma trova l’opposizione di un ottimo Veludo. Espulsione anche di Rampulla nelle file rossonere ma sul tiro di prima Corona devia la conclusione di Milani. Nel finale Brusa trova la quinta rete per i padroni di casa e Borsi si fa parare un rigore da Veludo. Il suono della sirena sancisce la vittoria dei padroni di casa con il punteggio di 5 a 2. Molto amaro in bocca per il Carispezia Hockey Sarzana che vengono ridimensionati dalla seconda sconfitta consecutiva. Prossimo incontro Sabato 17 Novembre a Parigi per il ritorno di Europe Cup. Poi Martedi 20 al Centro Polivalente contro il Sandrigo.

Hockey Sarzana

Share.