Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Il Montecchio Precalcino batto lo Scandiano finora imbattuto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

MONTECCHIO PRECALCINO – ROLLER HOCKEY SCANDIANO (pt: 5- 2) 7-3 Risultato finale

MARCATORI PT: 1:53 Fabris (MP), 3:43 Clavello (MP), 11:40 Meneghini (MP), 13:54 Retis (MP), 21:32 Clavello (MP), 22:54 De Pietri (S), 24:43 De Pietri (S).
MARCATORI ST: 27:45 Clavello (MP), 45:20 Franchi (S), 48:02 Gnata (MP).

MONTECCHIO PRECALCINO: Peron, Menin, Clavello, Retis, Gnata, Dalla Valle, Fabris, Meneghini, Todeschini, Cortese. All. Carpinelli.

ROLLER HOCKEY SCANDIANO: De Pietri, Marchesini, Franchi, Farina, Crudeli, Raffaelli, Ninci, Nieddu, Scaltriti. All. Crudeli.
ARBITRI: Mauro Donato (Salerno)
ESPULSI ST: Retis (MP), Fabris (MP).

MONTECCHIO PRECALCINO

Ci sono volute 18 giornate, ma alla fine anche lo Scandiano ha perso l’imbattibilità. La squadra dei records, vincitrice a febbraio della coppa Italia in finale a Follonica proprio col Montecchio, già matematicamente promossa in A1 con cinque giornate di anticipo, con giocatori come Franchi e De Pietri primo e secondo nella classifica marcatori, miglior difesa e miglior attacco, è rimasta a secco al Palavaccari che rimane perciò inviolato in questa stagione. Gli uomini di Crudeli sono saliti nel vicentino al gran completo per fare risultato, forti dei favorevoli precedenti. Ma questa volta fanoo male i conti. Gli uomini di Carpinelli non saranno dei fuoriclasse ma sono un gruppo coeso di amici che si divertono a giocare e s’impegnano fino all’ultimo e soprattutto non hanno timori davanti a nessuno. Già all’andata hanno disputato a Scandiano un’ottima prestazione, risultando alla fine immeritatamente battuti per 5a4, dopo aver surclassato l’avversario in alcuni momenti. A Follonica, invece, il primo tempo è stato equilibrato e solo alcune ingenuità sommate alle indubbie potenzialità dei singoli avevano fatto la differenza. Ma sabato i bianco-verdi hanno avuto qualcosa in più. Sempre primi sui contrasti, avversari anticipati in continuazione, velocità di movimento con e senza palla e interscambio di giocatori hanno fatto si che Crudeli & C. alzassero alla fine bandiera bianca. Al primo vero affondo il Montecchio colpisce con Fabris che centrale tira e sorprende Scaltriti che smanaccia. I locali ci riprovano ancora e vanno a più due con Clavello che sgusciato sulla sx lascia partire una bomba all’incrocio. Il Montecchio si difende con ordine e riparte in continuazione. All’11’ Meneghini sguscia tra due avversari e lancia un fendente all’incrocio per il 3 a 0. Gli ospiti sembrano accusare il colpo e dopo un’occasionissima per Menin prendono il palo con De Pietri. Ma è ancora il Montecchio a colpire con capitan Retis che al limite dell’area batte di precisione l’incolpevole Scaltriti. Lo Scandiano gioca male e subisce in continuazione le incursioni dei locali. Crudeli è costretto al time out ma la musica non cambia con Clavello che fa cinque chiudendo una triangolazione con Menin. Quando il Montecchio rischia ci pensa Cortese in serata di grazia a respingere le iniziative ospiti. Per gli emiliani rompe il ghiaccio il solito De Pietri con una girata in area che coglie di sorpresa la difesa locale. Poi De Pietri inganna l’arbitro e si procura un rigore d’esperienza e fa gol sulla respinta di Cortese. Nel secondo tempo entrano in pista il portiere Nieddu e Crudeli con l’intento di sovvertire l’handicap ma dopo due minuti è ancora il Montecchio a colpire con Clavello bravo a incunearsi di prepotenza nella difesa avversaria. Nell’occasione Nieddu accusa un probabile stiramento ed è costretto a lasciare nuovamente il posto a Scaltriti. Scandiano tenta di rientrare in partita adottando un pressing totale e riesce ad ottenere una punizione di prima per blu a Fabris. Batte Franchi ma spara alto. Nel power play non succede nulla. Gli ospiti continuano a provarci, Crudeli non trova spazio per la sua specialità e ottengono solo una traversa con Farina, mentre le furie locali hanno sempre maggiori spazi in avanti e vanno in continuazione vicino alla rete. Poi arriva un blu che non ti aspetti a Retis ma De Pietri questa volta sbaglia. Altro power play, Cortese salva da super eroe col casco ma è Fabris in contropiede che fa gridare alla rete che l’arbitro non assegna e perciò passa indenne anche la seconda inferiorità. A 4’40” dalla fine un tiro accompagnato di Franchi accorcia le distanze ma è troppo tardi. Con Scandiano buttato generosamente in avanti, in classica azione di contropiede tocca a Gnata colpire con un’alza schiaccia il bravo Scaltriti per un perentorio 7 a 3 finale. Poi non succede più niente di rilevante. Grande entusiasmo per il Montecchio e per il pubblico del palavaccari. Montecchio vince meritatamente e si porta a dieci lunghezze dalla quinta in classifica e resta a pieno titolo in zona play off.

Thiella Alberto per A.S.D. Hockey Club Montecchio Precalcino

Share.