Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Varata la formazione dell’Hockey Club Montecchio Precalcino

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

L’Hockey Club Montecchio Precalcino ha varato la formazione che parteciperà anche quest’anno al campionato di A2. A dirigere l’orchestra è arrivato il bassanese  Roberto “Bobo”  Sasso, una grande persona di sport che ha già messo sotto torchio la squadra. Poi si è cercato di integrare la rosa con riguardo soprattutto ai reparti più bisognosi. In porta è arrivato dal Valdagno-Pordenone Comin Nicola, fresco protagonista della promozione in A1, ma non onorata con l’iscrizione. Comin è portiere che non ha bisogno di presentazioni. Nato e cresciuto nel Marzotto Valdagno, ha trovato la sua maturazione in altri lidi : Sandrigo, Montebello con promozione in A1 nel 2009/10, Trissino con promozione in A1 nell’anno successivo e miglior portiere di A2, ancora un’altra promozione in A1 col Thiene nel 2011/12 con il quale ha condiviso la retrocessione nell’anno successivo, l’anno scorso ancora una promozione in A1 col Valdagno-Pordenone e terzo miglior portiere. Insomma un ragazzo-veterano che dà garanzie tecniche e tanta esperienza. Al suo fianco, dopo il rientro a Sandrigo di Pozzato, rimane il portierone di casa Todeschini Marco, reduce da una stagione positiva e desideroso di rinforzare il reparto. Infatti il portiere nell’hockey incide tantissimo nell’economia della squadra e avere  due portieri altezza è garanzia per un campionato che si annuncia più lungo e soprattutto di miglior livello tecnico. Ai due esperti estremi difensori si affianca quest’anno il giovane del vivaio Pellizzari Elia, dopo un ottimo campionato in under 20, il quale cercherà di imparare dai più vecchi e sfruttare le occasioni che si presenteranno. Altro nuovo acquisto è il ritorno del forte giovane attaccante Retis Nicola (21 anni). Anche lui arriva dal Valdagno-Pordenone, dove ha contribuito con Comin alla promozione in A1. Retis è giocatore veloce, dotato di buona tecnica e fantasia e ricompone la fortunata coppia del goal con Clavello, che nelle stagioni passate hanno fatto tanto bene (71 reti nel 2011/12 e 48 nel 2012/13). Insomma la pedina che serviva per potenziare un attacco risultato un po’ sottotono nella scorsa stagione. In attacco oltre al già citato Clavello (29 reti nell’ultimo campionato) e pedina imprescindibile, dotato anche di un tiro micidiale, ci sarà ancora il veloce Meneghini Daniele (17 reti per lui) che dopo un anno interlocutorio, è completamente recuperato dall’infortunio al ginocchio e pronto a tornare ai livelli che gli si addicono. Completano il reparto Gnata Andrea “Dodo”, vero funambolo e outsider e Dettin Matteo new entry dall’under 20, dotato di ottima tecnica individuale.

Purtroppo fermo ai box, per ora, resta Gnata Paolo, da poco operato al ginocchio, che sarà disponibile solo nelle battute finali del campionato, con gravissima perdita per la difesa, per la quale si vedrà se sarà necessario trovare altre alternative. Anche Peron Matteo, vera rivelazione della seconda parte dello scorso campionato, è fermo causa infortunio, ma il suo recupero è imminente e potrà essere della partita già per quest’anno. Restano confermati capitan Retis Alberto, punto fermo della squadra che ha trovato in questi anni la giusta maturazione per il ruolo che ricopre e Fabris Alessandro che l’anno scorso ha disputato un ottimo campionato con 18 centri dopo un anno di stop e quest’anno potrà riconfermarsi  sia in fase difensiva, sia in fase di regia. A questi si affiancheranno gli under 20 che saranno scelti dalla gestione tecnica, in primis Zanini Andrea e Dalla Valle Riccardo che già hanno assaporato l’ebrezza dell’A2.

Completano il quadro tecnico oltre a mister Sasso Roberto, che farà anche il preparatore atletico, il nuovo allenatore dei portieri Fortuna Damiano proveniente da Breganze, i dirigenti accompagnatori Rigon Ivo e Retis Luca e il meccanico Mattarolo Guido. Gli allenamenti  stanno procedendo a ritmo serrato per arrivare pronti alla prima di campionato fissata per il 25 ottobre in trasferta contro l’Amatori Modena. Nel frattempo la squadra è attesa ad un triangolare a San Daniele Po il 27 c.m. con il Pieve 010 neo promosso in A1 e il Monza neo promosso in A2.

Obiettivo minimo stagionale è una tranquilla salvezza, ma la squadra a disposizione di “Bobo” può e deve ambire ai play off, nonostante l’agguerrita presenza di squadre come Monza, Thiene, Viareggio e Sandrigo.

Thiella Alberto – addetto stampa

Share.