Il nuovo modo di fare informazione sullo sport più bello del mondo !

Derby ricco di gol tra Thiene e Sandrigo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

IL DERBY TRA SANDRIGO E THIENE È UN OTTOVOLANTE A DUE POSTI: 8-8
I biancocelesti di casa conducono avanti al break, i gialloblu ospiti azzannano a metà ripresa. Finale pazzo
La Safond Martini guadagna un punto utile per tenere lontano dal podio proprio Crovadore e compagni

Thiene – Montagne russe, ottovolante e anche qualche “autoscontro” in pista. Il derby di A2 tra Sandrigo e Thiene è una giostra di emozioni e colpi di scena, in una serata caratterizzata da tanti gol e quindi tanti errori, con ribaltamenti di fronte da mal di testa e un minuto e spiccioli finale da follia pura. E non poteva che essere una serata da gol a grappoli fra i due attacchi mitraglia di A2, a braccetto a quota 87 reti dopo la vendemmia del derby. La cinquina di Brendolin e il parziale di 8-6 a 1′ dalla sirena non bastano alla Safond Martini per completare il blitz e piantare la bandierina gialloblu al centro del palasport di Sandrigo, dove ad attenderla c’è stata un’ostica squadra di casa che si è battuta dal 1′ al 50′ , segnando otto volte e colpendo una manciata di pali nella ripresa. Gara problematica per i gialloblu di Casarotto, che dopo aver pagato dazio alle ripartenze letali nella prima frazione sferra il triplice colpo del sorpasso sul 6-5 e sembrava avviata al successo, prima del tornado finale in cui saltano schemi, raziocinio e metro arbitrale: ne esce un pirotecnico 8-8 finale che, a mente fredda, soddisfa comunque i thienesi in funzione playoff. Rimane di quattro punti il margine sul quintetto di Marozin e saldo quindi il terzo gradino del podio sotto i piedi di Rizzato e compagni, che celebrano la cinquina di Brendolin sempre più bomber di A2 al cospetto degli ex compagni di due stagioni fa.

Fra i padroni di casa assente Bigarella, tocca a Pozzato senior difendere i paletti e a Pozzato jr guadagnarsi la palma del migliore in pista fra gli esterni insieme a Poletto, ispirati in zona gol. Il primo lampo del derby è firmato Brendolin che al 7′ incrocia da sinistra un colpo malandrino che regala lo 0-1 al display. In ripartenza veloce “Brendo”, ex in pista, colpisce il palo al 10′ e sul ribaltamento di fronte il Sandrigo impatta dopo aver innescato il turbo: Pozzato libero suil secondo palo sbatte dentro. Il Sandrigo attende e sfuria ad elastico come strategia, il 2-1 di casa viene da un caos davanti a Bonatto con pallina addomesticata da Gasparotto che la caccia dentro senza complimenti al 14′. Al 16′ staffilata radente di Casarotto a fil di palo, subito dopo i sandricensi si divorano una chance in due uomini contro Bonatto. Si fa vedere Pilati al 22′, parato, così come Piroli sul cui tiro respinto parte la fionda che vale il 3-1 firmato Poletto. Per fortuna gialloblu decretato un rigore che Casarotto realizza in ribattuta dopo il no di Pozzato sull’esecuzione.

Cinque gol nella divertente prima frazione, ne arriveranno ben 11 nella “giostra” della ripresa. Il Sandrigo allunga subito sul 4-2 grazie ancora a Pozzato ma soprattutto all’ottimo assist del “Corvo”, fresco ex a più riprese, che regala la pallina perfetta da spingere. Reazione affidata a Brendolin che con un pizzico di fortuna trova la carambola tra palo e portiere e dimezza il gap 20” dopo. Fase di gioco pro Sandrigo però, altro assist di Crovadore per Menin ma tiro che si stampa sulla traversa (7′), poco dopo serie di parate decisive di Bonatto che frena una girata di Menin e poi para punizione di prima e successiva ribattuta. Thienesi in impasse, pallina persa in attacco e Poletto in velocità spara la fucilata del nuovo doppio vantaggio. I gialloblu si divincolano dalla morsa e s’impennano: astuzia di Casarotto che batte una punizione canaglia per Piroli che tira beffardamente a rete (13′), sull’altra sponda punizione di prima di Crovadore sulla traversa; arriva un tiro libero anche per gli ospiti che al 15′ Brendolin realizza di fino trovando il pareggio, 5-5. L’eurogol della serata però è quello successivo, passano 30” e la punta affilata gialloblu ruba pallina e compie una magia “in palleggio” sulla stecca scaraventando a rete il ribaltone da 3-5 a 6-5 pro Thiene. Il finale di gara è da emicrania, il Sandrigo becca un altro palo con Pozzato al 18′, Rizzato manca il tap-in del saluti e baci al 20′, anche Poletto poi al 23′ si ferma al palo. In agguato il 6-6 con sospetto fallo su Sperotto non ravvisato e Poletto ancora che castiga. Bastano sette secondi per il numero da applausi di Casarotto che smarca Brendolin per il 7-6 e il vantaggio si allarga dopo il blu a Menin con conseguente punizione di prima stavolta affidata a Piroli: centro gabbando Pozzato. Siamo all’ultimo minuto, Sandrigo che non molla e che trova un penalty su mischione e fallo di confusione: Bonatto para ma Giombetti fa ripetere, cambio di tiratore con Crovadore a far centro. Il bomber sempreverde attende gli ultimi secondi di gioco per mettere la sua firma sul match, e l’autografo alla fine lo mette Pozzato che da posizione defilatissima centra il pertugio su sviluppi di una pallina ferma contestata. L’incredibile 8-8 è scritto e dopo la battaglia in pista si passa ai cin-cin “fuori campo” fra i giocatori di casa e quelli ospiti, in pieno spirito da terzo tempo.

A fine “terremoto”, considerando tutti e 50′ di derby appassionante, Sandrigo che si fa preferire nella fase centrale del match, Safond Martini più incisiva in avvio di partita e nel quarto d’ora conclusivo, per uno scoppiettante 8-8 che ha divertito e che fotografa l’andamento del confronto serrato al netto di sfortuna e decisioni arbitrali. Pallottoliere ricco per Brendolin con 5 reti da una parte e Pozzato jr dall’altra (3), e non poteva essere altrimenti nella sfida tra i due attacchi più prolifici di serie A2.

SANDRIGO-SAFOND MARTINI THIENE 8-8 (pt 3-2)

SANDRIGO: R. Pozzato, Sasso; Gasparotto, F. Manfrin, Poletto, T. Manfrin, Chemello, A. Pozzato, Menin, Crovadore. All. Marozin.
SAFOND MARTINI THIENE: Bonatto, Dalla Vecchia; Rizzato, Sperotto, Casarotto, Dalle Carbonare, Scuccato, Piroli, Brendolin, Pilati. All. Casarotto.
Arbitro: Giombetti di Modena.
Reti: nel p.t. 6’59” Brendolin (T), 10’40” A. Pozzato (S), 13’15” Gasparotto (S), 23’35” F. Manfrin (S) e 24’10” Casarotto (T); nel s.t. 3’02” Pozzato (S), 3’24” Brendolin (T), 9’10” Poletto (S), 13’12” Piroli (T), 14’47” e 15’16” Brendolin (T), 23’23” Poletto (S), 23’30” Brendolin (T), 23’56” Piroli (T), 24’12” Crovadore su rigore (S) e 24’38” A. Pozzato (S).
Note. Spettatori 150 circa; falli 12-12 (pt 5-6); pp 0/1 e 2/2, blu: Menin (S).

 

Hockey Thiene

Share.